” Sulla mia sinistra, a mezzogiorno…la distesa sconfinata delle argille, con le macchie chiare dei paesi, fino ai confini del mare invisibile. “

–    Carlo Levi   –

La materia prima

I Calanchi 

La Basilicata viene descritta da Carlo Levi come una terra brulla e arida, uno sconfinato mare di colline argillose. Queste colline argillose sono i Calanchi un fenomeno geomorfologico di erosione del terreno a causa dello scorrere dell’acqua piovana. 

I Calanchi, però, celano un tesoro.   L’Argilla.
DSC_4671

L’argilla

È proprio dai calanchi di cui parla Carlo Levi che traiamo la materia prima, l’ argilla.  Da millenni l’uomo utilizza questo materiale per realizzare diversi utensili utili alla vita di tutti i giorni. Il mestiere del Vasaio, dunque si può considerare come uno dei più antichi al mondo.

Il Vasaio trasforma la terra in opere d’Arte. Miscelando l’argilla all’acqua si ottiene un materiale plastico che viene modellato con cura dal Vasaio